Titoli tecnologici sotto pressione a Wall Street

Titoli tecnologici sotto pressione a Wall Street, dove ieri hanno iniziato la seduta in forte calo proseguendo un trend iniziato la scorsa settimana, anche se poi hanno parzialmente recuperato. Ale azioni di Amazon e Google contengono le perdite allo 0,54%, mentre Facebook cede lo 0,59%. pesante Apple che perde il 2,60%. In profondo rosso anche Netflix, che cede il 3,73%. Microsoft perde l'1,24%.

Nonostante il calo di ieri, che segue la brusca frenata di venerdì, "questa era di crescita lenta a bassa inflazione favorisce i tecnologici" afferma David Stubbs, di JPMorgan, sottolineando che il settore tecnologico dovrebbe continuare a crescere, assumendo che continuerà a innovare e che il contesto finanziario continui a favorire le grandi aziende con potenziale di crescita. A pesare su Apple è invece soprattutto il downgrade di Mizuho, che ha tagliato la sua valutazione a "neutral" da "buy".

"I titoli hanno avuto una buona perfomance dall'inizio dell'anno e riteniamo che l'entusiasmo sul prossimo ciclo di prodotti sia pienamente catturato agli attuali livelli", afferma Mizuho. I titoli Apple avevano chiuso in forte calo venerdì insieme a tutti quelli tecnologici: Apple, Alphabet, Microsoft, Facebook e Amazon hanno perso, insieme, quasi 100 miliardi di dollari.