Di Maio: “Sui vitalizi è giornata storica”

Il governo è pronto a fare la storia. O comunque ci prova. “Credo proprio che oggi riusciremo a tagliare i vitalizi: oggi è una giornata storica, almeno per il simbolo che rappresenta questa decisione che dopo oltre 30 anni sancisce un principio chiaro, se hai versato i contributi allora il vitalizio ti spetta, se non hai versato no'”, queste le parole del vicepremier Luigi Di Maio intervistato a Uno Mattina.

“È un principio di giustizia ma non mi nascondo che c’è ancora molto da fare nella lotta ai privilegi. Mi avevano sempre detto che non si poteva fare. Siamo arrivati noi e in meno di 100 giorni li abbiamo tagliati”. Dalla Lega, nella serata di ieri, è arrivato un assist al Movimento Cinque Stelle su questo fronte.

Il Carroccio ha annunciato di essere disponibile a votare il taglio dei privilegi alla Camera. Il ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha le idee chiare: “Il taglio dei privilegi e dei vitalizi del passato prima lo si fa, meglio è”. E a quanto pare i tecnici della Lega che stanno lavorando proprio a questo dossier avrebbero avuto nel tardo pomeriggio un incontro per fare il punto con il presidente della Camera, Roberto Fico.

E di fatto i pentastellati si preparano alla sforbiciata dei vitalizi e così la senatrice grillina Laura Bottici afferma: “Sarà una giornata storica. Finalmente, dopo anni di immobilismo e false promesse, l’Ufficio di presidenza della Camera voterà la delibera presentata dal presidente Roberto Fico per tagliare i vitalizi degli ex deputati. Un odioso privilegio che gli interessati continuano a spacciare per un diritto acquisito. Sono molto contenta, anche perché in questo modo sarà attuato uno dei punti del contratto di governo”.