“Voteremo sì alla mozione” sullo scioglimento di Forza Nuova. Sono le parole di Fabio Rampelli pronunciate ai microfoni di Radio 24. Il vicepresidente della Camera ed esponente di spicco di Fratelli d’Italia si dice favorevole allo scioglimento del movimento dopo l’assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil. “Questo – ha detto Rampelli – non ci toglie la libertà di esprimere un giudizio su un atto esclusivamente propagandistico. Forza nuova è la più efficace alleata di Pd, non perderemo voti per questo”. Ieri lo scontro Pd-Fdi si è acceso dopo l’intervento di Giuseppe Provenzano. Il del vicesegretario dem si è spinto a sostenere che Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni debba essere considerato fuori dall’arco costituzionale. Rampelli ha rivendicato. “Noi siamo favorevoli – ha sottolineato – anche se bisogna fare attenzione. Penso che la magistratura abbia, come prevede la legge, tutti gli strumenti per stabilire se una formazione debba essere sciolta o no, forse dovremo affidarci alla magistratura. Noi non abbiamo intenzione di difendere Forza nuova ma il Parlamento può essere titolato fino a un certo punto a decidere se una forza politica debba essere sciolta”.

“Voteremo sì alla mozione” sullo scioglimento di Forza Nuova. Sono le parole di Fabio Rampelli pronunciate ai microfoni di Radio 24. Il vicepresidente della Camera ed esponente di spicco di Fratelli d’Italia si dice favorevole allo scioglimento del movimento dopo l’assalto squadrista alla sede nazionale della Cgil. “Questo – ha detto Rampelli – non ci toglie la libertà di esprimere un giudizio su un atto esclusivamente propagandistico. Forza nuova è la più efficace alleata di Pd, non perderemo voti per questo”. Ieri lo scontro Pd-Fdi si è acceso dopo l’intervento di Giuseppe Provenzano. Il del vicesegretario dem si è spinto a sostenere che Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni debba essere considerato fuori dall’arco costituzionale. Rampelli ha rivendicato. “Noi siamo favorevoli – ha sottolineato – anche se bisogna fare attenzione. Penso che la magistratura abbia, come prevede la legge, tutti gli strumenti per stabilire se una formazione debba essere sciolta o no, forse dovremo affidarci alla magistratura. Noi non abbiamo intenzione di difendere Forza nuova ma il Parlamento può essere titolato fino a un certo punto a decidere se una forza politica debba essere sciolta”.