Il 25 maggio è la Giornata internazionale dei bambini scomparsi

Il 25 maggio ricorre la Giornata internazionale dei bambini scomparsi. Sono numerosi gli eventi in programma quest’anno per mantenere viva l’attenzione sul fenomeno, che solo nel 2021 ha fatto registrare in Italia 12.117 denunce di scomparsa di minorenni, italiani e stranieri, su un totale di 19.267 denunce di scomparsa. In particolare, i minorenni italiani per i quali nel 2021 è stata presentata denuncia di scomparsa sono 3.324, mentre gli stranieri sono addirittura 8.793. Per questi ultimi è tuttavia da tenere presente che spesso si tratta di allontanamenti dai centri in cui sono ospitati per raggiungere parenti e amici all’estero. Anche per questo motivo la percentuale dei ritrovamenti è molto più alta nel caso di minorenni italiani rispetto agli stranieri: quasi l’80 per cento rispetto al 26 per cento. Il fenomeno resta dunque allarmante anche se nei primi mesi del 2022 si registra una lieve flessione delle scomparse.

La casistica dei motivi che si celano dietro una scomparsa è differente fra italiani e stranieri. Fra gli italiani molti rientrano a casa spontaneamente, o perché si pentono di essersi allontanati o anche per mancanza di mezzi di sostentamento. Poi ci sono i casi di allontanamento per motivi legati a problematiche famigliari, a forme di disagio giovanile e anche casi dovuti a scarso rendimento scolastico. Non mancano casi legati a situazioni di cyberbullismo oppure di adescamento.

Fra gli stranieri prevalgono invece altre motivazioni. Una percentuale considerevole dei minori stranieri non accompagnati considera l’Italia come una tappa verso altre destinazioni e si allontana dai centri di accoglienza per raggiungere parenti e conoscenti nell’Europa del nord. Ma c’è anche chi va a ingrossare le file della manovalanza criminale, chi cade nel circuito dello sfruttamento o finisce per vivere ai margini della società.

Sono numerose le iniziative che si terranno in occasione della ricorrenza del 25 maggio. A Roma Telefono Azzurro tiene la consueta conferenza annuale, alla quale partecipano autorità e operatori del settore. Nei giorni precedenti e successivi va in onda sulle reti Rai un breve spot voluto dal Dipartimento per la Famiglia e il Commissario straordinario del governo per le persone scomparse in cui si richiama l’attenzione sui numeri da allertare con immediatezza in caso di scomparsa.

Sul piano delle iniziative di ordine strategico, è stato definito un protocollo d’intesa che verrà sottoscritto, oltre che dal Commissario straordinario, dai ministri dell’Interno, della Famiglia, del Lavoro e dell’Istruzione e dall’associazione dei Comuni. Altri protocolli d’intesa stanno vedendo la luce in questi giorni, in particolare con le Forze di polizia e con i Vigili del fuoco. Non mancano, inoltre, iniziative su tutto il territorio nazionale organizzate dalle associazioni che rappresentano i famigliari degli scomparsi. Un panorama di iniziative particolarmente ricco, che serve anche a diffondere la consapevolezza su un fenomeno ancora oggi poco conosciuto.