Zipster.it, l'aggregatore che dichiara guerra alle "fake news"

Una panoramica, aggiornata in tempo reale, sulle principali news dall’Italia e dal mondo. Grazie al suo algoritmo “umano” che separa le notizie reali dalle “fake news”, Zipster.it è il primo aggregatore italiano di notizie online che unisce la velocità della tecnologia digitale all’affidabilità di una team “in carne ed ossa”  composto da professionisti con un’esperienza decennale nel settore dell’informazione e del digitale.

Il sistema raccoglie e organizza le notizie di oltre 500 fonti, tra quotidiani, periodici, magazine online, blog e siti di informazione. La redazione, invece, seleziona le notizie più importanti e pubblica i link agli articoli più significativi che trattano quell’argomento. Zipster.it promette un grande risparmio di tempo a chi non può – o non vuole – trascorrere la giornata destreggiandosi tra notizie, bufale e pubblicità compulsiva. Con Zipster.it la rassegna stampa quotidiana è già pronta: tutto quello che bisogna sapere è disponibile con una rapida occhiata alla homepage.

La homepage del sito suddivisa in tre sezioni: quella centrale delle notizie principali filtrate dalla redazione, quella delle ultime notizie in tempo reale e una terza sezione che racchiude le principali notizie in lingua inglese dai siti esteri. L’obiettivo è quello di fornire all’utente un estratto delle notizie più importanti della giornata in pochi minuti o secondi di lettura e, allo stesso tempo, una serie di link selezionati per l’approfondimento di ogni singolo tema. Per accedere a Zipster.it, nella sua versione desktop e mobile, è sufficiente registrarsi con la propria email o con il proprio account Facebook o Google. La registrazione è totalmente gratuita.

Zipster.it nasce da un’idea di Simone Bressan e Andrea Mancia, esperti di comunicazione digitale che da anni si occupano di rapporti tra media e nuove tecnologie e che, nel 2005, hanno fondato “Tocqueville”, il primo esperimento italiano nell’aggregazione di blog. Dopo una prima fase di test con 500 utenti pre-iscritti, il sito è pienamente operativo dallo scorso 1 marzo.