Software per la revisione legale: cosa sono e a chi servono

La revisione legale consente di verificare lo stato di salute di un’azienda, attraverso il controllo della situazione contabile e dei bilanci. Alcune aziende hanno l’obbligo di svolgere regolarmente la revisione legale, con conseguente certificazione; si tratta però esclusivamente delle società che superano un certo fatturato, che possiedono un patrimonio ingente o che occupano più di venti dipendenti. È però vero che oggi per molte imprese, anche per le Pmi, può risultare particolarmente effettuare la revisione legale un tempo chiamata revisione contabile.

Come si effettua: i software per la revisione legale

Legalmente la revisione si effettua per verificare la totale conformità del bilancio di un’azienda. Affinché la certificazione di tale revisione sia valida, è necessario che la revisione sia svolta da un soggetto terzo, esterno all’azienda stessa. Oggi tale compito viene portato avanti da un revisore contabile, o anche da una società di revisione. Questi soggetti hanno a loro disposizione appositi software per la revisione legale dei conti, che non solo sono di ausilio nelle varie attività, ma fungono anche da guida nel processo di revisione. Il lavoro viene suddiviso in diverse fasi, che cominciano con quella preliminare di pianificazione della revisione, per poi effettuare un’analisi di bilancio svolta considerando la specifica attività imprenditoriale svolta dall’azienda. Chiaramente, la revisione contabile comprende anche dei test di verifica dei controlli effettuati, per avere la certezza di esprimere un giudizio corretto in fase di certificazione della revisione legale.

I software: come si utilizzano

Appare abbastanza chiaro che i software per la revisione legale sono progettati per l’utilizzo da parte di esperti del settore, che svolgono principalmente questo tipo di compito. Perché siano utili e facilitino le operazioni del revisore legale devono offrire alcune importanti caratteristiche, a partire dall’automatizzazione di alcuni passaggi: il processo di revisione è così semplificato e pianificato, cosa che evita di commettere errori o omissioni. L’automatizzazione dei software per la revisione legale offre anche la possibilità di certificare l’analisi effettuata anche in caso di controlli di qualità. Questi programmi sfruttano algoritmi di intelligenza artificiale, che permettono di rendere più efficace, veloce e sicura la revisione, limitando gli errori ma anche l’effettivo monte di lavoro da svolgere. Oggi sono disponibili anche programmi per il revisore legale che offrono soluzioni in cloud, quindi sempre disponibili da qualsiasi luogo e costantemente aggiornati. Il revisore trova così un valido aiuto nei software che utilizza, che gli semplificano il lavoro e lo rendono più facilmente verificabile.

Anche per le Pmi

Come dicevamo, anche se l’obbligo di revisione legale/contabile vige solo per alcune aziende, è vero che tale attività può risultare utile per qualsiasi attività imprenditoriale. Una revisione legale, nei fatti, verifica che il bilancio di esercizio di un’azienda sia coerente, controllando che non siano presenti errori significativi o problematiche di vario genere. Nei fatti, permette di offrire una migliore immagine della singola azienda all’esterno, di accrescerne il prestigio. Si ottiene, infatti, un preciso giudizio da parte del revisore, che si esprime sull’intero operato di un’azienda. Non si tratta, quindi, di avere semplicemente “i conti in regola”, ma di poter dimostrare di seguire in modo corretto le strategie, la vision e la mission dell’impresa.