Sanremo, Baglioni: “Ho scelto chi ha una riconosciuta carriera di interprete”

“Qualsiasi lavoro di direttore artistico non soddisferà mai l’auditorio”. Parola di Claudio Baglioni, neo capitano del 68° Festival di Sanremo. Il cantautore presenta la nuova kermesse della canzone italiana, collegato in video da Roma.

“Con l’uva che ci hanno portato faremo il vino migliore”, ironizza Baglioni. Che ribadisce un concetto già espresso in precedenza: “le scelte – sostiene – sono state orientate verso chi ha una riconosciuta e riconoscibile carriera di interprete”.

Il direttore artistico ammette di essere “terrorizzato dall’Auditel, che diventerà il misuratore vero di quello che è stato proposto. Ma anche se dovesse andare male, il festival è sempre un grande catalizzatore d’ascolto. Però ho una sensazione buona intorno, anche per l’attenzione delle radio”.

Baglioni sarà accompagnato sul palco dell’Artiston dalla showgirl Michelle Hunziker e dall’attore Pierfrancesco Favino. Ma il nuovo dominus di Sanremo assicura che “ci saranno altre scelte che equilibreranno gli ingredienti televisivi”. Già. E quali sono queste scelte? Baglioni concede qualche anticipazione. Parla dei duetti e, addirittura, dei terzetti del venerdì: Renzo Rubino canterà con Serena Rossi, Le Vibrazioni si esibiranno con Skin, Elio e le storie Tese saranno accompagnati dai Neri per Caso, la Vanoni, Pacifico e Bungaro andranno in scena con Alessandro Preziosi, Ron canterà con Alice, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli canteranno insieme a Giusy Ferreri, Annalisa vedrà al proprio fianco Michele Bravi, Luca Barbarossa canterà con Anna Miglietta, Mario Biondi duetterà con Daniel Jobim e Ana Carolina, Giovanni Caccamo sarà affiancato da Arisa, Red Canzian sarà accompagnato da Marco Masini.