Il lungo ritiro di Elton John

Il lungo ritiro di Elton John. Attraverso una diretta su YouTube, il cantante 70enne saluta i propri fan. “Live” da New York ha fatto l’annuncio più importante della carriera. Ma l’addio alle scene sarà preceduto dall’ultimo tour mondiale. Il musicista britannico, che nel corso della sua cinquantennale carriera ha venduto ufficialmente oltre 400 milioni di dischi, ha detto “basta” per gradi.

Il “baronetto della musica” lo ha fatto a modo suo. Da “star”. Dedicando ai propri appassionati estimatori sul web venti minuti di concerto dal vivo, per pianoforte, nel corso del quale ha intonato alcuni dei suoi  successi più celebri. Da “Your Song” a “Sacrifice”, da “Nikita” a “Candle in the wind”, da “Rocket Man” a “Blessed”.

La notizia del ritiro è stata anticipata dal quotidiano Mirror. “Sono in tour da quando avevo 17 anni – ha detto Elton John –. Non lo farò più, il prossimo sarà l’ultimo. Le mie priorità sono cambiate. Abbiamo dei bambini e non voglio perdermi niente. Sono una persona incredibilmente fortunata, ho avuto una carriera meravigliosa e una vita bellissima. Ma ora, per me, vengono prima mio marito e la mia famiglia”.

Elton John ha deciso si dedicarsi a David Furnish, con cui ha celebrato l’unione civile nel 2005 e poi le nozze nel 2014, e ai loro figli nati tramite madre surrogata: Zachary, di otto anni, e Elijah, di 5.

Ma il cantante, quasi a rassicurare i fan, ha precisato: “Sarò ancora creativo, ma non viaggerò più. Scriverò canzoni e inciderò album, però voglio portare i miei figli alle partite di calcio”.

La domanda è d’obbligo? Perché un ultimo tour? “Per ringraziare i fan di tutto il mondo”. Ed è al globo che si rivolge Elton John. Sono previste, infatti, 300 date a partire da Allentown, in Pennsylvania, che dureranno fino al 2021.