Ritorna la rubrica, con cadenza settimanale, con la quale “L’Opinione delle Libertà” dà voce e spazio ai nuovi volti della letteratura italiana. Questa settimana vi consigliamo “Realtà virtuale e realtà aumentata. Nuovi media per nuovi scenari di business” di Lorenzo Montagna (Hoepli Editore). L’autore è uno dei massimi esperti italiani di tecnologie applicate all’ambito media e comunicazione. È stato amministratore delegato di aziende iconiche della Rete: Yahoo!, Altavista e Via-Michelin. Ha iniziato a occuparsi di new media nel 1991 in Publitalia-Mediaset. Ha scritto due libri in materia di comunicazione on-line ed e-commerce (Lavapiubianco.com e Lavapiubianco.biz).

La Storia

Il racconto di un vero e proprio sconvolgimento mediatico dagli effetti tanto innovativi quanto universali. Un viaggio in una nuova dimensione, la più coinvolgente dal punto di vista emotivo e informativo che abbiate mai provato.

Dopo 40 anni di dominio televisivo due fenomeni hanno rivoluzionato le nostre vite creando nuovi scenari e nuovi business: internet e lo smartphone. A partire dal 2018 inizieremo a VIVERE - ed è il caso di scriverlo in maiuscolo - nuove, profonde esperienze ‘immersive’: quella della realtà virtuale (Vr) e della realtà aumentata (Ar). Vr e Ar hanno la stessa portata rivoluzionaria della tivù, del pc e dello smartphone di cui sono la naturale evoluzione, e il prossimo passaggio tecnologico sarà dagli ‘handsets’ agli ‘headsets’. Vr e Ar diventeranno molto velocemente parte della nostra cultura, del nostro stile di vita quotidiano, esattamente come è accaduto per le altre tecnologie basate sulla comunicazione e sull’intrattenimento”.

Queste sono realtà che l’autore definisce “media reality”; realtà che ci informano, ci intrattengono, ci aiutano nello studio e nel lavoro. Occorre dunque, sia come utenti, sia come professionisti sapere come utilizzarle al meglio per il proprio business. Sono già numerose le aziende che hanno collaborato portando la loro esperienza in materia e tante altre se ne andranno ad aggiungere. Un libro brillante e filosoficamente pragmatico.

Ricordiamo infine a tutti i lettori la pagina Facebook de “La voce degli scrittori” e l’Applicazione ufficiale.