La Cappella Ludovicea suona per Notre-Dame

Concerto evento per la Cappella Ludovicea, struttura musicale dei Pii stabilimenti della Francia a Roma e Loreto, amministrati da Padre Bernard Ardura, presidente del Pontificio comitato di scienze storiche, un organismo della Curia romana, fondato il 7 aprile 1954 per decisione di Papa Pio XII.

Nella meravigliosa chiesa di San Luigi dei Francesi, Ildebrando Mura, conductor di questa orchestra, ha omaggiato gli spettatori con brani di Louis Vierne, Antonio Vivaldi, Johann Sebastian Bach, Gregorio Allegri e il maestro della Cappella di Notre-Dame de Paris, André Campra.

Per l’occasione, la formazione era composta da 20 professori d’orchestra e da 25 maestri cantori. La cappella Ludovicea, è annoverata fra le “Cento eccellenze Italiane nel Mondo” e si occupa in particolar modo, della esecuzione di musica prevalentemente barocca/sacra, italiana e francese. Lo scopo per questo spettacolo intitolato “Rebatissons ensemble”, era la raccolta fondi per la ricostruzione della parte della Cattedrale di Notre-Dame, devastata a causa dell’incendio scoppiato lo scorso 15 aprile. Durante l’esecuzione delle musiche, sono state proiettate delle immagini, scattate dal fotografo Stéphane Compoint per la rivista “Le Pèlerin”. “Dobbiamo unirci per ricostruire il futuro”, ha affermato l’ambasciatrice di Francia presso la Santa Sede, Elisabeth Beton Delègue, dando il benvenuto agli ospiti.

Tra i presenti, il vicepresidente del Senato, Hélène Conway-Mouret, Maria Pia Garavaglia, ex ministro della Sanità italiano, politici italiani, rappresentanti della Curia romana, Monsignor Valentino Miserachs Grau, esperto di musica sacra e liturgica, maestro della Cappella Libeariana nella Basilica Santa Maria Maggiore di Roma, membri del corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede, il celebre soprano Chiara Taigi e molti amanti della musica sacra.