Ritorna la rubrica de “L’Opinione delle Libertà” che intende dare voce e spazio ai volti noti e a quelli meno conosciuti della letteratura italiana. Questa settimana vi consigliamo il libro “Amore matrimonio” di Monica Ali (Mondadori). Monica Ali è nata a Dacca nel 1967 ed è cresciuta in Inghilterra. Il suo esordio narrativo, Brick Lane (2003), bestseller tradotto in tutto il mondo, è stato selezionato per il Booker Prize e le ha valso la nomina tra i dieci migliori giovani scrittori britannici scelti dalla rivista Granta”. È autrice di altri tre romanzi: Alentejo Blue (2006), In the Kitchen (2009), La storia mai raccontata (2011). Vive a Londra.

La Storia

Un’opera sorprendente sulla complessità dei rapporti e sulla svolta spesso sconvolgente portata dal matrimonio. A volte, per quanto un legame possa apparire solido e stabile, il solo pensiero di un passo avanti così importante può generare dubbi e caos, rischiando di far saltare tutto.

“Studentessa di medicina a Londra, Yasmin Ghorami ha diversi motivi per non lamentarsi: una famiglia che la ama, una promettente carriera come medico e soprattutto un bel fidanzato, Joe Sangster, compagno di università e futuro sposo. Eppure, quando le nozze ormai si avvicinano, l’incontro tra la sua famiglia e quella di Joe si rivela per lei fonte di grande ansia e imbarazzo: mentre i genitori di Yasmin, arrivati a Londra dal Bengala molti anni prima, sono una coppia tradizionale, unita da un matrimonio di convenienza, la madre di Joe, Harriet – convinta femminista, ricca, colta e snob – è una donna single che ha cresciuto il figlio da sola. Due mondi entrano in collisione e da quel momento nulla sarà più come prima. Mentre le loro famiglie si avvicinano, l’idillio della giovane coppia si spezza”.

Man mano che si va avanti si viene avvolti e sconvolti da segreti e menzogne che fanno riaffiorare lati oscuri di un passato che pareva ormai lontano. Il multiculturalismo si pone al centro del racconto, protagonista assoluto di una vicenda che intende racchiudere al suo interno una serie infinita di episodi simili, realmente accaduti. Una storia d’amore non convenzionale che rischia di naufragare in un mare di spietate incertezze, spesso dovute solamente a pregiudizi e antiche concezioni. Un cammino intimo e appassionante ricco di spunti riflessivi e denso di opportunità intellettuali per migliorare il mondo migliorando noi stessi.