Globe Theatre: ripartendo da Gigi Proietti

Esiste un open space del teatro dal vivo che tenga assieme le atmosfere del Circo Massimo, miscelandole sapientemente ai loggioni e alle platee rissose e rumorose del teatro shakespeariano? Sì, e questo luogo speciale a Roma prende il nome di Globe Theatre (inserito nel sistema pubblico culturale della Capitale) nato quasi venti anni fa, grazie al genio e alla risolutezza di Gigi Proietti, scomparso nel 2020, che lo ha fortissimamente voluto costituendone poi l’anima e il cuore artistico pulsante, fino alla fine.

In sua memoria, sotto la nuova direzione del maestro Nicola Piovani e il coordinamento delle due figlie di Proietti, Susanna e Carlotta, il 20 maggio è stata presentata la stagione 2022/2023 del Globe, che avrà inizio il 21 giugno. Questo edificio teatrale, originalissimo, è lui stesso una meravigliosa scenografia naturale, rappresentando se vogliamo una sorta di Santuario dei cetacei per il rapporto inscindibile di co-protagonismo che si crea tra l’attore sul palco e il pubblico circostante, immersi entrambi nelle acque umorali profonde delle atmosfere e dei costumi shakespeariani, disegnati e realizzati da Carlotta.

Il Globe, infatti, offre un luogo di aggregazione unico con spazi per la didattica, che trovano il supporto qualificato dell’Accademia di Arte drammatica Silvio D’Amico, della Scuola di danza e del Dipartimento lingue straniere della Terza Università, per la formazione in lingua inglese degli studenti post-laurea italiani e stranieri. Occorre evidenziare, ci dice Piovani, come oggi, mentre la sala cinematografica soffre e patisce l’emorragia di spettatori, il teatro vada in controtendenza, perché chi lo frequenta ha bisogno di vedere “fisicamente” persone che interagiscono tra di loro.

Il tutto, come proposta teatrale, sempre andando oltre il mero conservatorismo. Dato che “le belle piante hanno bisogno di essere costantemente curate” e rese sempre fertili. Per avere un’idea compiuta degli spettacoli in cartellone, sarà bene fare diretto riferimento al programma della stagione 2022/3 pubblicato sul sito del Globe.