Scioperi, venerdì nero nei cieli: bufera su Ryanair

Si preannuncia un venerdì nero per i cieli italiani. Dall’Enav a Ryanair sono molti gli scioperi in programma per oggi e qualche compagnia ha già attivato un piano per limitare i disagi ai passeggeri. Intanto non si placano le polemiche per le minacce della low cost irlandese a piloti e assistenti di volo che aderiranno allo sciopero. Contro Ryanair si scaglia anche la Commissione Ue, mentre il Garante degli scioperi si dice pronto a scendere in campo sanzionando la compagnia. E la Fit-Cisl dà mandato ai legali per una denuncia per comportamento antisindacale. “Se metterà in atto le minacce contenute nella lettera, che hanno toni di inizio ‘900, potrà incorrere nelle sanzioni per condotta antisindacale”, avverte il presidente dell’Autorità di Garanzia degli scioperi Giuseppe Santoro Passarelli, le cui multe si possono estendere anche a “quei comportamenti aziendali - precisa - che possono determinare l’insorgenza o l’aggravamento del conflitto, e irrogare sanzioni sino a 50 mila euro raddoppiabili”. 

Sulla vicenda interviene anche Bruxelles, che sottolinea come lo sciopero sia “un diritto fondamentale dei lavoratori, fissato dall’articolo 28 della Carta dei diritti fondamentali” dell’Ue. E mentre i sindacati tornano ad attaccare la low cost (Furlan parla di atteggiamento “inaccettabile”), chiedendo al Governo di intervenire (Camusso plaude alle parole del Garante, ma vuole che “seguano dei provvedimenti”), il ministro dei trasporti Graziano Delrio assicura di aver “sollecitato delle verifiche su Ryanair”. Oggi si capirà se a vincere saranno le minacce della compagnia o la protesta dei piloti e assistenti di volo: lo sciopero della low cost, proclamato da Fit Cisl e Anpac, durerà quattro ore, dalle 13 alle 17. Nella stessa fascia oraria è in programma un’altra protesta che interessa i controllori di volo dell’Enav, indetta da Fit Cisl e Ugl Ta. Proprio in vista di quest’ultimo sciopero, Alitalia ha già programmato la cancellazione di alcuni voli, sia nazionali che internazionali, attivando un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri (l’80% di quelli coinvolti dalle cancellazioni riuscirà a volare nella stessa giornata di domani). Per Alitalia è in programma anche uno sciopero di 24 ore indetto dalla Cub trasporti, ma non sono attese ripercussioni sui voli per questa agitazione. Possibili disagi, inoltre, per chi viaggia con la low cost Vueling, per la quale è in programma uno sciopero di 4 ore (dalle 10 alle 14) del personale navigante indetto dall’Usb. In sciopero, infine, per 4 ore, anche i dirigenti dell’Enac.