Molestie, Weinstein aggredito con insulti e schiaffi in un ristorante dell’Arizona

Il produttore americano Harvey Weinstein sarebbe stato aggredito, con insulti e schiaffi, in un ristorante di Scottsdale, in Arizona. Il tycoon del cinema Usa, al centro dello scandalo sulle molestie sessuali, si trovava a cena con il personale trainer di un programma di riabilitazione psicofisica a cui si sta sottoponendo.

Secondo la ricostruzione del fatto riportata dal sito web Tmz, il produttore, accusato di abusi da numerose donne, tra cui parecchie attrici, sarebbe stato prima insultato e poi schiaffeggiato, ma solo lievemente, da un cliente, che lo aveva cercato chiedendogli una foto. Weinstein avrebbe respinto la richiesta in maniera scortese.

A quel punto sarebbe iniziata la reazione del “fan”, identificato come Steve. Secondo il direttore del ristorante, pare, invece, che l’ex capo della Miramax avrebbe risposto, in maniera educata, di “no”. Ad ogni buon conto, come viene mostrato in un video pubblicato sul sito Tmz, il cliente avrebbe iniziato a insultare Weinstein, apostrofandolo in malo modo.

L’uomo avrebbe chiesto, addirittura, al produttore di uscire dal ristorante. Un fatto è certo. L’audio non è chiaro. Ma, secondo altri media americani, il cliente avrebbe continuato ad insultare Weinstein per ciò che avrebbe “fatto alle donne”. Il produttore avrebbe deciso, comunque, di non sporgere denuncia. Ma pare abbia, comunque, voluto lasciare il locale.