Meravigliosa Tania

In tutti i sensi, Tania sei meravigliosa, l’Italia ti ama! Ciò che adoriamo di te è lo stile, l’eleganza, la dolcezza, il sorriso e la professionalità. Figlia d’arte, non c’è che dire. Anche a Rostock, tanto per cambiare, ci hai dimostrato ancora una volta chi sei. Da anni il Vecchio Continente è tuo, non v’è dubbio alcuno. Spicchi in vetta davanti alle russe, alle ucraine e a tutte le tuffatrici d’Europa.

Privatamente ti abbiamo mandato i nostri complimenti tramite tuo padre Giorgio, ma intendiamo farlo anche pubblicamente con questo breve tributo. Nonostante in precedenza già ci eravamo occupati di te mandandoti gli auguri per le 30 candeline, abbiamo ritenuto opportuno bissare grazie a questo strepitoso ed ennesimo successo che hai ottenuto alle competizioni tedesche di categoria. Non ci stupisci più ormai, non sei né una sorpresa né una novità, ma una certezza assoluta. Bellissimo, oltretutto, vederti dal trampolino, non solo per l’aspetto atletico ma anche per la grazia che ti porti dietro sin da fanciulla. Traspira nei tuoi occhi sempre ottimismo, fierezza e tenacia. Sei perfetta anche nei momenti più delicati, questo e non solo ti rende unica sotto tanti punti di vista.

C’è tensione durante l’esecuzione ma tu riesci sempre a farcela, evidentemente hai un sistema mentale forte che ti contraddistingue da tutta una vita. Trent’anni appena compiuti e un palmares da grande campionessa. Elencarlo è anche troppo riduttivo benché lunghissimo poiché a noi piace vederti sotto un altro aspetto, quello della professionista anche fuori dall’acqua. Mai un tentennamento, mai un gesto inconsulto mai un minimo di distrazione. Sei un esempio per molte ragazze che ti seguono, soprattutto per le più piccole che vedono in te un mito da seguire, dentro e fuori le piscine. Seria negli affetti, eccezionale nel lato amoroso ed impeccabile sotto l’influsso paterno di Giorgio, campione d’altri tempi. Il nostro vuol essere un saluto sentito e sincero, un abbraccio virtuale che pensiamo si aggiunga ai milioni di tifosi che ti seguono in ogni dove.

Continui con gli ori, perseveri senza indugio con le tue strepitose vittorie, da sola o al fianco di Francesca Dallapé, tua solidale “gemella” dei lanci. Che incanto vederti volteggiare a 3 metri dallo specchio limpido, che sembra quasi aspettarti e farti dono accogliendoti con rispetto e devozione. Che straordinaria purezza che emana il tuo solare sorriso e che leggiadria quando ti stacchi dalla lunga tavola sospesa nell’aria. Difficile non “amarti”, impossibile non rimanere incantati, assurdo non essere fieri di te. Addosso al tuo petto c’è una nazione intera che si alza in piedi ad ogni medaglia che ti conquisti, vicino al tuo cuore c’è un Paese chiamato Italia che ti adora e il plauso che ti meriti proviene da tutti gli appassionati del mondo. Sei tu la Regina d’Europa, sei tu la prediletta tra tutte, sei tu la conquistatrice che continua imperterrita a farci sognare.

Grazie Tania, una sola parola per te: meravigliosa!