Oggi al via il XXI Festival del Cinema di Frontiera

Il Festival Internazionale del Cinema di Frontiera prende il via oggi. La kermesse siciliana del cinema d’autore prende corpo nel borgo marinaro di Marzamemi, frazione del comune di Pachino, in provincia di Siracusa. La manifestazione è ideata e diretta da Nello Correale e organizzata dalla Associazione Turistica Pro Loco Marzamemi e Tipota Movie Movie Company, in collaborazione con l’associazione Cenaco. Stasera, alle 21, in Piazza Regina Margherita viene proiettato PerdutoAmor, primo film di Franco Battiato. Alle 22.30, viene mostrato in anteprima, il primo film in concorso del festival: Balloon di Pema Tseden (Cina-Tibet 2020, 102’). Alle 19 al Cortile di Villadorata è prevista la tavola rotonda su “Piattaforme, Cinema, Festival”. Intervengono: Giancarlo Zappoli, direttore di MyMovies e presidente del Centro studi cinematografici; Massimo Caminiti, presidente Cinit-Cineforum italiano; Ignazio Vasta, direttore del Festival del Film per Ragazzi di Giardini Naxos; Giuseppe Gambina, direttore del Vittoria Peace Film Fest e rappresentante dell’Anec e Fice.

Alla Sala della Tonnara, alle 20.30, per la sezione Lampi sul Mediterraneo, viene proiettato il film in anteprima Milena, La Luna (film e backstage) di Giuseppe Lazzaro Danzuso (Italia 2021, 55’), alle 22.30 è la volta di Carmine Street Guitars di Ron Mann (Usa 2020, 72’).

Per il ConCorto, il concorso dei cortometraggi del festival, al Cortile di Villadorata vengono mostrati tre film brevi in anteprima siciliana: El florecer de un bombisto (Argentina 2020, 20’) di Nicolás Stefanazzi; Gli Atomici Fotonici (Italia 2020, 14’) di Davide Morando; Al-Sit (Sudan-Qatar 2020, 20’) di Suzannah Mirghani. La Selezione Ufficiale dei corti è firmata dalla Filmoteca Laboratorio 451 e curata dal giornalista Andrea Di Falco, in collaborazione con Chiara Pitti, Elisa Ragusa e Francesco Savarino.

 

(*) La foto è tratta dal film Balloon di Pema Tseden