Usa: dopo gli incendi eccezionale nubifragio in California, sono 17 i morti

Dopo il fuoco, la tempesta. Sono 17 le vittime delle piogge che hanno investito il Sud della California a poche settimane dal colossale incendio Thomas. Il nubifragio ha reso la situazione difficile. Le strade di Montecito, nella contea di Santa Barbara, sono letteralmente bloccate dai detriti. Persino i soccorritori hanno trovato difficoltà ad intervenire. Secondo il Los Angeles Times, “per una comunità devastata da un incendio, un temporale di queste proporzioni rappresenta lo scenario peggiore”. Nella notte la pioggia scesa ha fatto straripare un torrente. Il fango è la causa principale degli incidenti mortali lungo le strade collinari.

I soccorritori sono ancora alla ricerca delle altre possibili vittime. È stato drammatico il salvataggio di una ragazza incastrata tra i detriti. Frattanto, si contano otto persone morte e una decina di feriti. Le autorità non hanno reso note le cause dei decessi, anche se pare siano collegate al temporale. Non è dato sapere quale sia il numero delle abitazioni divelte. Naturalmente, il computo dei danni è rimandato. Al momento, i cittadini delle contee di Ventura e Los Angeles sono stati evacuati. E, anche se la pioggia dovesse smettere a breve, i pericoli causati dalle alluvioni improvvise e il peso dei detriti costituiranno una minaccia anche nelle prossime ore.